La sfera di cristallo o cristallomanzia

La divinazione attraverso la sfera di cristallo è antichissima, quest’ arte, che si praticava già nell’antico Egitto, si può praticare con successo anche con palle di vetro (tipo acquari) vetri oscurati (che non riflettono), l’ ideale sarebbe una sfera di cristallo di rocca senza imperfezioni, ma è molto difficile trovarla ed è molto costosa.

 

cabochon2

 

La veggenza con la sfera può sembrare difficile, perchè non si hanno punti di riferimento come la cartomanzia, la chiromanzia ecc, ma se si ha predisposizione e un pò di pazienza, non sarà complicato ottenere dei risultati, si deve andare in una stanza silenziosa e tranquilla, con poca luce ma non buio totalmente, una sedia comoda, un tavolo e un panno nero.

Si deve porre la sfera sul panno nero (posto sul tavolo) ed accendere una candela bianca, attenzione non deve fare riflessi nella sfera,mettetela alle spalle della persona che sta operando, abbassate ancora la luce della stanza, ci di deve rilassare, chiudere gli occhi e respirare profondamente e regolarmente per alcuni minuti.

Quando si apriranno gli occhi ci si deve concentrare sul centro della sfera, non ha importanza quello che si vede, l’importante è abituarsi ad osservare. sempre continuando ad osservare, mettere le mani intorno alla sfera senza toccarla e guardarla nella suo totalità.

Non bisogna scoraggiarsi se all’inizio non di vedrà niente, si deve prendere un po di pratica, non si vedranno subito delle immagini ma solo luci ed ombre ed in seguito, con la pratica, si vedranno figure geometriche o numeri.

Col tempo ed esercitandosi si potranno vedere dei simboli che saranno le risposte alle domande formulate, fondamentale è per l’uso della sfera essere rilassati e tranquilli.

Quando sarete pronti formulate la domanda ad alta voce e dopo qualche secondo, sempre concentrati, guardate la sfera al centro e riformulate la domanda, non dovete parlare ma solo guardare tenendo a mente l’informazione per poi interpretarla correttamente.

Ricordatevi che la sfera è solo uno strumento che serve per focalizzare la veggenza, e la persona allenata potrà vedere colori  immagini o simboli sia del passato, del presente e del futuro.

Si può magnetizzare la sfera toccandola con le mani, il proprietario è l’unico che può toccarla.

Non si deve insister per vedere qualcosa a tutti i costi, ci potrebbero volerci diversi giorni prima di cominciare ad avere dei risultati.

Non bisogna aver mangiato ne bevuto alcolici prima del suo uso.

Sul tavolo deve essere coperto da un panno bianco opaco, il telo di colore nero servirà da appoggio della sfera, riscaldatela tenendola in mano oppure sfregandola sui vestiti prima di usarla, si deve allenarsi giornalmente per un minimo di cinque minuti e si arriverà gradatamente a mezz’ora di utilizzo.

Terminato di utilizzarla la sfera va lavata spesso con acqua corrente e sapone,comunque sempre dopo l’uso,  asciugata perfettamente con un panno morbido, coperta con il panno nero e messa in un posto dove solo il proprietario può toccarla.

 

 

 

 

Leave a Reply

%d bloggers like this: