leggenda scrofa semilanuta

LA LEGGENDA DELLA SCROFA SEMILANUTA

 

Questa leggenda è strettamente legata alla città di Milano e alla sua fondazione, questa leggenda risale al VII secolo a.c. , quando i villaggi della attuale pianura padana vennero invasi dal popolo dei Galli che avevano per condottiero Belloveso, (da cui prende il nome il paese di Bellagio sul lago di Como) il condottiero stava cercando un luogo dove fondare una nuova città, di notte in sogno gli apparve la Dea Balisana, un animale magico adorato dai Galli che aveva la caratteristica di avere il pelo molto folto e lungo nella parte anteriore del corpo, un giorno in mezzo ad una pianura ricca di acqua e di alberi, sotto un biancospino (pianta sacra ai Galli) gli apparve vide l’animale del suo sogno.

Il condottiero Belloveso decise che in quel luogo si doveva fondare una città, dove aveva visto mostrarsi  l’animale,  che sarebbe diventata grande e prosperosa, tracciò un confine all’interno del quale venne fondata la città, che prese il nome di Mediolanum che deriva da (medio-lanum) semilanuta.

Questa divenne per molti anni il simbolo di Milano, si può trovare ancora la raffigurazione di questo mitico animale su un arco del Palazzo della Ragione, questo bassorilievo venne trovato nel 1200 quando si stavano facendo dei lavori per la costruzione dell palazzo. questa immagine si trova anche nel gonfalone ufficiale del comune di Milano ai piedi di Sant’ Ambrogio che è nel castello Sforzesco.

 

Questa è una delle tante leggende legate alla nascita della città di Milano e del suo nome che deriva da Mediolanum.

Leave a Reply

%d bloggers like this: